LICEO
SCIENTIFICO

CODICE: BGPS01101T

ISTITUTO
PROFESSIONALE

CODICE: BGRC01101A

LICEO
DELLE SCIENZE UMANE

CODICE: BGPS01101T

ISTITUTO
TECNICO ECONOMICO

CODICE: BGTD01101N

CODICE I.S.I.S. L. EINAUDI: BGIS01100B

 

FAQ I.S.I.S. L. EINAUDI – DALMINE (BG)

(N.B. In basso la Presentazione del nostro Istituto)

 

1. PERCHE’ ISCRIVERSI ALL’ISTITUTO “LUIGI EINAUDI”?

 

L’ “ISIS Einaudi” è un istituto con più indirizzi, che offrono una risposta completa e differenziata alle richieste dell’utenza del territorio. E’ un istituto con un’ampia offerta formativa, volta a sviluppare negli alunni competenze ed abilità, non solo secondo le tradizionali metodologie di insegnamento, ma anche attraverso attività extracurricolari che coinvolgono gli alunni sia dal punto di vista scolastico che umano. Inoltre l’istituto è raggiungibile facilmente e in tempi rapidi, poiché è ben servito dai mezzi di trasporto pubblici e 

privati del territorio.

 

2. DOVE SI POSSONO TROVARE INFORMAZIONI RELATIVE ALL’ISTITUTO? 

Sul sito www.isiseinaudi.gov.it si possono trovare tutte le informazioni relative alle strutture dell’istituto, al PTOF (Piano triennale dell’offerta formativa) e ai vari regolamenti, ai docenti (coordinamento, orario di ricevimento), alle classi; sono pubblicate le varie circolari; insomma, tutto ciò che potrebbe essere utile per chiarire dubbi e domande sulla scuola. 

Dal sito è possibile accedere anche al registro elettronico: nel registro sono presenti tutte le valutazioni delle singole discipline, gli argomenti trattati dai docenti durante le lezioni, le assenze, le entrate posticipate e le uscite anticipate, le programmazioni disciplinari e della classe, gli avvisi e le comunicazioni date agli studenti. All’inizio dell’anno scolastico ad ogni famiglia viene consegnata una password con la quale i genitori potranno accedere nello spazio riservato al proprio figlio.

Inoltre, da quest’anno, il nostro istituto ha aperto i nuovi canali di comunicazione per far conoscere tutte le attività, le novità, e le testimonianze del nostro operato non solo a scuola ma anche sul territorio, spinti, soprattutto, dai numerosi riconoscimenti e dai premi vinti durante le partecipazioni ai concorsi: così abbiamo aperto la pagina Facebook e la pagina Instagram; abbiamo attivato la Google Suite for Education per fornire ai nostri strumenti tutte le App che Google mette a disposizione per fini didattici, e lo strumento di messaggistica Telegram, in cui abbiamo creato un canale per la trasmissione delle news, e un (ro)bot in grado di rispondere ad alcune interrogazioni, quali la ricerca dell’orario di un docente, gli impegni dell’aula magna, dei laboratori, l’occupazione delle aule, e tanto altro sarà sviluppato a regime.

 

3. QUANTI SONO GLI ALUNNI ATTUALMENTE ISCRITTI NELL’ISTITUTO?

Gli studenti sono 1101.

 

4. QUANTI DOCENTI INSEGNANO NELL’ISTITUTO?

Gli insegnanti in totale nell’anno corrente sono 129. Circa il 70% dei docenti curricolari è di ruolo; essi sono distribuiti in tutti gli indirizzi, ma è importante segnalare che molti supplenti sono riconfermati ogni anno perché chiedono di lavorare di nuovo nel nostro Istituto.

 

5. QUANDO E COME CI SI ISCRIVE ALLE CLASSI PRIME?

La pre-iscrizione viene fatta on line tramite il sito del Ministero e, se necessario, con il supporto della scuola dove lo studente frequenta la terza media- DA GENNAIO AL 6 FEBBRAIO- come da circolare Miur del 13/11/17; successivamente, entro fine giugno/primi di luglio, i genitori devono presentarsi in segreteria per confermare l’iscrizione; in quell’occasione portano anche la ricevuta di pagamento del bollettino di c/c postale su cui hanno versato il contributo scolastico volontario pari a 70 euro (tale bollettino ed altri moduli vengono preventivamente inviati alla scuola media dal nostro Istituto). Si precisa che tale contributo viene utilizzato per la realizzazione dei progetti didattici, inseriti annualmente nel PTOF, e per la realizzazione e/o manutenzione del laboratorio di scienze, dei laboratori di informatica e delle aule multimediali attrezzate con videoproiettori e/o lavagne interattive multimediali.

 

6. E’ POSSIBILE SCEGLIERE LA LINGUA STRANIERA CHE SI VUOLE STUDIARE, OLTRE ALL’INGLESE?

Sì è possibile ma solo all’ITE, a meno che gli studenti ipotizzino di iscriversi al Percorso ESABAC dal triennio, in questo caso, ovviamente, la seconda lingua sarà il francese. Relativamente all’ITE con indirizzo RIM, dove si studia una terza lingua al triennio, la scelta potrà essere effettuata tra francese, spagnolo e tedesco. Dipenderà comunque dall’Ufficio Scolastico territoriale di Bergamo l’assegnazione di tale lingua, in funzione dell’organico della scuola.

 

7. COS’È L’ESABAC?

Il percorso ESABAC TECHNO potrà essere attivato nel triennio nell’ITE. Il dispositivo, autorizzato dal MIUR, permetterà il conseguimento del doppio diploma Esame di Stato italiano e Baccalauréat francese, quest’ultimo valido come livello B2 di conoscenza della lingua e per l’iscrizione diretta a corsi universitari francesi

 

8. COME AVVIENE LA FORMAZIONE DELLE CLASSI PRIME?

Le classi vengono formate da una commissione nella quale è presente anche un genitore individuato dal Comitato dei genitori. L’obiettivo è quello di formare classi eterogenee per sesso, competenze e provenienza. Possono comunque essere indicate particolari richieste al momento della formalizzazione dell’iscrizione (es. inserimento nella stessa classe di un compagno), fermo restando che si terrà conto dell’indicazione espressa dai referenti della scuola media.

 

9. COME VENGONO ACCOLTE LE CLASSI PRIME I PRIMI GIORNI DI SCUOLA?

I ragazzi delle classi prime, nei primi due giorni di scuola, svolgono attività di accoglienza, organizzate da un’apposita commissione, per conoscere l’istituto, il territorio e i compagni. 

 

10. LIBRI BISOGNA ACQUISTARE?

Per le classi prime bisogna acquistare da 15 a 20 libri, a seconda dell’indirizzo di studio, molti dei quali però servono anche per le classi seconde, alcuni hanno validità pluriennale. La lista dei libri viene distribuita in segreteria di solito verso il 10 di luglio, dopo che sono state formate le classi. E’ presente sul sito dell’istituto.

 

11.QUANTO COSTANO I LIBRI?

I libri costano in media 300,00 Euro per la classe prima (senza vocabolari). Naturalmente si possono acquistare anche libri di seconda mano presso le librerie specializzate. Si specifica che il tetto massimo di spesa è fissato dal Ministero. 

 

12.QUANTO COSTA L’ABBONAMENTO ANNUALE DELL’AUTOBUS?

Costa da un minimo di circa 200,00 euro annuali per la tariffa di una zona ad un massimo di circa 430,00 euro per la tariffa di 5 o più zone. Dipende quindi dalla distanza che l’alunno deve percorrere.

 

13. LE FERMATE DELL’AUTOBUS SONO LONTANE DALL’ISTITUTO?

Gli autobus delle linee ATB consorzio, effettuano una fermata nei pressi dell’Istituto negli orari scolastici, mentre dopo l’orario scolastico transitano tutte all’ “Antenna” a circa 500 m. dalla scuola.

 

14. LE AULE DI PROFESSIONALE, LICEO E I.T.E. SONO SEPARATE?

Poiché le aule hanno una capienza diversa, vengono abbinate alle classi in funzione del numero degli alunni.

 

15. QUALI E QUANTE STRUTTURE CI SONO?

Tutte le aule sono dotate di computer con LIM o videoproiettore; sono presenti tre laboratori informatici, un laboratorio scientifico, due aule IDI, un’aula CIC, un’aula magna, una sala insegnanti, un laboratorio informatico per docenti, una sala stampa, una palestra interna (gli studenti utilizzano anche la palestra del CUS, accanto all’Istituto). Ai laboratori e in aula magna si può accedere su prenotazione; in ogni locale è affisso un regolamento. 

Gli studenti possono usufruire della sala stampa per fare fotocopie: agli alunni, che hanno versato il contributo volontario all’atto dell’iscrizione, viene data all’inizio dell’anno una tessera gratuita per 50 fotocopie; essi hanno comunque la possibilità di acquistare altre tessere al costo di 5 Euro ciascuna.

 

16. QUANDO FINISCE IL PRIMO QUADRIMESTRE?

Il primo quadrimestre termina il 20 gennaio. 

 

17. QUAL E’ L’ORARIO LEZIONI?

Si entra alle 7.55; la I ora è dalle 8.00 alle 9.00; la II dalle 9.00 alle 10.00; la III dalle 10.00 alle 10.55; l’intervallo dura 10 minuti (10.55-11.05); la IV ora è dalle 11.05 alle 12.00; la V dalle 12.00 alle 13.00; l’eventuale VI ora dalle 13,00 alle 14.00. 

 

18. COME SI GIUSTIFICANO ASSENZE E RITARDI?

Per le comunicazioni scuola-famiglia e per assenze/permessi si compila il libretto consegnato all’inizio dell’anno. Le assenze vanno giustificate il giorno del rientro; i ritardi e le uscite anticipate vanno giustificati il giorno dopo o subito nel caso in cui il genitore ne sia già al corrente. 

 

19. NELLA SCUOLA CI SONO PROBLEMI DISCIPLINARI DI PARTICOLARE GRAVITA’?

No. Dirigente e docenti sono attenti nei confronti di eventuali comportamenti scorretti e pronti ad intervenire con sanzioni disciplinari (sospensioni comprese) qualora si verificassero. E’ bene ricordare che è in vigore un regolamento disciplinare d’Istituto consultabile su internet.

 

20. QUALI SONO GLI SBOCCHI IN USCITA?

Tutti gli indirizzi del nostro Istituto permettono l’accesso a qualsiasi facoltà universitaria. Gli alunni dell’ITE e del Professionale aziendale trovano impiego presso aziende, uffici pubblici o privati nel settore amministrativo o commerciale. I settori in cui trovano occupazione gli studenti dell’indirizzo socio-sanitario, previa specializzazione post-diploma/laurea, sono asili nido, comunità per anziani, centri socio-educativi, cooperative sociali e altre attività di assistenza sociale. 

 

21. QUAL E’ IL RUOLO DEI RAPPRESENTANTI DI CLASSE PER LA COMPONENTE DEGLI STUDENTI?

I rappresentanti di classe degli studenti sono i “portavoce” degli studenti in relazione alla Presidenza, ai docenti e ai genitori.

Partecipano ai Consigli di Classe, alle riunioni per i rappresentanti; indicono le assemblee di classe; svolgono alcuni semplici incarichi affidati dai docenti.

 

22. QUAL E’ IL RUOLO DEI RAPPRESENTANTI DI CLASSE PER LA COMPONENTE DEI GENITORI?

I rappresentanti di classe dei genitori svolgono un’azione di collegamento tra studenti, docenti e genitori.

Attraverso i C. di c. approfondiscono con i docenti le difficoltà della classe ed eventuali problematiche; ascoltano e supportano gli studenti e riferiscono agli altri genitori l’andamento generale della classe sia sotto l’aspetto del profitto che del comportamento generale. Relazionano, durante le assemblee del Comitato dei genitori, le varie problematiche e/o difficoltà emerse nei consigli della propria classe. Supportano il Direttivo del Comitato nelle varie iniziative, stabilendo buoni rapporti con la Dirigenza e con la maggior parte dei docenti e degli studenti.

 

23. COS’E’ E COSA FA IL COMITATO DEI GENITORI?

Il Comitato Genitori è un organismo composto dai genitori eletti come Rappresentanti di classe e come membri del Consiglio di Istituto, che agisce all’interno della scuola proponendo obiettivi ispirati a valori fondamentali; stimola e favorisce la più ampia partecipazione dei genitori alla vita scolastica a tutti i livelli. Il Direttivo si incontra regolarmente per discutere problematiche inerenti la vita scolastica e preparare sia l’Ordine del Giorno per le Assemblee di Comitato che le riunioni con il dirigente scolastico. Partecipa a riunioni con le Associazioni presenti sul territorio, il Comune e il Coordinamento Comitato Genitori della Provincia di Bg. Finanzia alcune iniziative dei ragazzi come: corsa campestre, premi per bandi annuali su tematiche di attualità. Promuove corsi di formazioni per genitori. E’ presente in diversi organismi istituzionali della scuola.

 

24. CI SONO ALUNNI CON CITTADINANZA NON ITALIANA NEOARRIVATI IN ISTITUTO?

CI SONO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI NELL’ISTITUTO? CHI SE NE OCCUPA? QUANTI SONO?

C’è una Commissione apposita che si occupa degli studenti diversamente abili e un referente per gli alunni con cittadinanza non italiana. 

Gli alunni NAI presenti in Istituto sono circa una decina. Il progetto stranieri si occupa di definire una procedura per rendere più facili l’iscrizione e l’inserimento degli alunni NAI nelle classi. Per i ragazzi Nai viene attivato corsi di alfabetizzazione linguistica, di potenziamento e di riallineamento per la lingua inglese e matematica.

Gli alunni DA presenti in Istituto sono una cinquantina, distribuiti su tutti gli indirizzi. Sono pertanto presenti diversi insegnanti di sostegno e assistenti educatori, che si occupano di supportare gli studenti con disabilità e le loro classi nella didattica, nello sviluppo dell’autonomia e delle relazioni. Essi sono coordinati da una docente responsabile dell’area DA. Alcuni docenti di sostegno organizzano inoltre attività laboratoriali di vario genere con i ragazzi d. a. e altri studenti dell’Istituto, per stimolare l’autonomia e la formazione di competenze degli studenti che non seguono la programmazione curricolare.

 

25. COME AFFRONTA LA SCUOLA I CASI DI DISAGIO “SCOLASTICO”?

Nella scuola c’è uno sportello CIC gestito da uno psicologo per almeno una mattina alla settimana. E’ comunque sempre possibile rivolgersi ai coordinatori di classe per qualsiasi problematica didattico-relazionale.

 

26. GLI INSEGNANTI SONO SEVERI?

E’ giusto dire innanzitutto che la severità è fermezza educativa, si traduce in autorevolezza ed essa va intesa come attenzione a favore degli alunni. Gli insegnanti in generale sono cordiali, preparati e competenti.

 

27. QUANDO SI PUO’ PARLARE CON I PROFESSORI?

I docenti, a partire dalla metà di ottobre, mettono a disposizione per il ricevimento un’ora alla settimana, al mattino (su prenotazione).  A metà di ogni quadrimestre, poi, in occasione della valutazione intermedia, c’è un colloquio pomeridiano in cui sono presenti tutti i docenti ( su prenotazione).

 

28. SI STUDIA MOLTO?

Per quanto le conoscenze, le abilità e le competenze dei singoli alunni siano diverse tra loro e lo stile cognitivo di ciascun ragazzo sia soggettivo e richieda tempistiche variabili, i docenti, considerate le esigenze minime di studio personale in relazione al quadro delle discipline scolastiche, ritengono che la media dello studio individuale giornaliero possa essere rappresentata da almeno tre ore.

 

29. QUANTE SONO LE PROVE DI VERIFICA PER QUADRIMESTRE?

Le prove scritte sono almeno tre, mentre le prove orali/pratiche almeno due a quadrimestre. Fanno eccezione alcune discipline con due ore alla settimana in ogni classe; in questo caso le prove previste, scritte e orali, sono due a quadrimestre. In alcune materie sono previste anche delle prove per classi parallele. Nelle classi quarte e quinte del triennio sono previste delle simulazioni delle prove d’esame. 

 

30. COME AVVIENE LA COMUNICAZIONE DELLE VALUTAZIONI NELLE SINGOLE MATERIE ALLE FAMIGLIE?

Le valutazioni (anche quelle delle singole prove di verifica) vengono date con i mezzi voti, dall’1 al 10, sulla base della griglia di istituto e degli obiettivi stabiliti in ogni riunione di area delle singole discipline.

Tutti i voti delle verifiche (orali, pratiche o scritte) sono registrati dai docenti nel registro elettronico.  

Per le valutazioni quadrimestrali la pagella sarà disponibile sul registro elettronico in data successiva allo scrutinio: per le materie con valutazione scritta e orale il voto sarà unico anche nel primo quadrimestre.

A metà quadrimestre (a novembre e ad aprile) sarà disponibile un pagellino nel quale si renderà nota alle famiglie la valutazione intermedia.

 

31. PER QUANTE MATERIE INSUFFICIENTI IL GIUDIZIO PUO’ ESSERE SOSPESO, INVECE DI NON ESSERE AMMESSI ALLA CLASSE SUCCESSIVA?

La normativa (Ordinanza Ministeriale n.92) prevede la necessità di recuperare le materie insufficienti dell’anno precedente prima dell’inizio dell’anno scolastico successivo. Ogni c. di c. valuta singolarmente i diversi casi. Comunque non si sospende il giudizio per più di tre materie, perché poi è molto difficile per lo studente recuperare a settembre; nell’anno scolastico 2016/2017, infatti, non in tutti i casi gli alunni che avevano la sospensione del giudizio in due/tre materie sono stati promossi. 

E’ importante sapere che il decreto legge del 30/11/2008 stabilisce che il voto in condotta concorre alla valutazione globale dello studente e alla sua ammissione o non ammissione. 

 

32. SE GLI STUDENTI HANNO DELLE DIFFICOLTA’, QUALCHE INSUFFICIENZA, L’ISTITUTO PREVEDE MODALITA’ DI RECUPERO?

Il recupero viene effettuato all’occorrenza attraverso le seguenti modalità:

Recupero in itinere per tutte le materie in orario scolastico.

Sportello help: ogni C. di c.ha a disposizione circa 20 ore al biennio e 15 ore al triennio, di cui gli insegnanti possono usufruire per incontrare alunni che hanno difficoltà; ciò può avvenire sia nel I quadrimestre, dopo la valutazione intermedia, sia nel secondo quadrimestre, nel pomeriggio, al termine del regolare orario scolastico.

Corsi di recupero o riallineamento: possono essere organizzati nel corso dell’anno se il C. di c. ne ravvisa la necessità; la durata di ciascuno è di 6/8 ore. 

Corsi di recupero estivi: per gli alunni con sospensione del giudizio vengono organizzati nel mese di luglio, solo per le materie per le quali si raccolgono sufficienti adesioni.

(Sportelli help e corsi di recupero potranno essere attivati o ampliati in base alle risorse economiche dell’istituto).

Ogni anno si svolge, inoltre, una settimana di recupero/approfondimento, nella seconda settimana di febbraio, subito dopo gli scrutini del primo quadrimestre, in sostituzione dell’attività curricolare del mattino con frequenza obbligatoria per tutti gli studenti.

 

33. SE UNO STUDENTE DOVESSE RENDERSI CONTO DI AVER SCELTO UN INDIRIZZO SBAGLIATO, NON ADATTO A LUI/LEI, E’ POSSIBILE SPOSTARLO DI INDIRIZZO?

Relativamente al riorientamento, è possibile, nei primi mesi dell’anno scolastico, di optare per altro indirizzo o altra istituzione scolastica o formativa, previo accoglimento della richiesta nella scuola di destinazione. 

Per gli anni scolastici successivi al primo, il passaggio ad altri indirizzi è consentito solo previo superamento di esami integrativi da svolgersi prima dell’inizio delle lezioni (settembre).

 

34. QUALI ATTIVITA’ INTEGRATIVE VENGONO ORGANIZZATE?

Il Consiglio di classe ha a disposizione 20 ore per organizzare uscite di un giorno, di una mattinata o di alcune ore per attività integrative proposte dai docenti o da diverse commissioni o enti esterni; alcune iniziative sono obbligatorie e non rientrano nel conteggio: quelle proposte dal Ministero (Giorno della memoria, Giorno del ricordo, Giornata della memoria), la giornata dedicata al Trofeo Andreoli (giornata sportiva) e le iniziative della Commissione salute e della Commissione orientamento.

 

35. LE VISITE D’ISTRUZIONE SONO ORGANIZZATE TUTTI GLI ANNI?

Entro la fine di ottobre, i coordinatori presentano al referente della Commissione il piano delle uscite deliberate dai rispettivi Consigli di classe. L’adesione degli alunni deve essere almeno del 70%.

Le classi finali possono effettuare un viaggio che può durare fino a 5+1 giorni e può avere come meta una città estera (tendenzialmente nel mese di novembre). Le classi prime, seconde, terze e quarte possono organizzare un viaggio in Italia fino a un massimo di 5 giorni (tendenzialmente nel mese di marzo). In alcuni casi, con dei progetti mirati, si può andare all’estero anche nelle classi terze e quarte.

 

36. QUANTO COSTANO?

Mediamente costano 250/300 euro per 5 giorni e quattro notti in una città straniera.

N.B.Esiste la possibilità di accedere a una dote scuola proposta dalla Regione Lombardia; la definizione di tale contributo si basa sia sul reddito della famiglia sia sul merito dello studente.

 

37. COS’E’ IL PROGETTO ESTER?

Il Progetto Ester nasce dalla collaborazione di più Istituti presenti sul nostro territorio e si pone come obiettivo la promozione di Soggiorni Linguistici (SLN) e di periodi  di Alternanza Scuola-Lavoro (ASL), al fine di sviluppare contemporaneamente abilità professionali, linguistiche, sociali e culturali. Le Agenzie organizzatrici sono state selezionate tramite bando, permettendoci di garantire una proposta di qualità  contenendo i costi. Il Progetto Ester si articola in due proposte distinte:

-durante l’anno scolastico è rivolto alla classe intera secondo la consueta modalità del viaggio d’istruzione;

-durante il periodo estivo, il progetto ESTER-ESTATE, ad adesione individuale e della durata di 2 settimane, è rivolto agli studenti di tutte le classi e di tutti gli indirizzi (età minima 14 a. per SLN e di 16 a. per ASL) 

 

38. QUALI SONO I CONTATTI TRA LA SCUOLA E LE ALTRE AGENZIE DEL TERRITORIO?

  1. PROGETTO VOLONTARIATO:

Vengono organizzati incontri che coinvolgono le associazioni del territorio nel campo del volontariato e il nostro Istituto partecipa a iniziative di solidarietà proposte da associazioni di volontariato.

  1. INTERVENTO DI APPROFONDIMENTO SCIENTIFICO:

Alcune classi della scuola media del territorio vengono nel nostro Istituto per attività scientifiche di laboratorio, guidate dagli studenti dell’ITE e del Liceo. L’Istituto poi partecipa attivamente, ogni anno, a Bergamo Scienza. 

 

39. QUALI SONO LE ATTIVITA’ AGGIUNTIVE PRESENTI IN ISTITUTO?

Ogni anno vengono presentati diversi progetti, alcuni a carico della scuola ed altri a carico delle famiglie: certificazioni esterne in lingua straniera; ECDL (patente europea del computer), EIPASS, attività sportive, laboratorio teatrale, approfondimenti nelle varie discipline, Progetto Tre-diciannove con la Fondazione Dalmine, Olimpiadi di italiano, Progetto benessere, Gara di matematica, Giochi di Archimede e altre.

  1. CERTIFICAZIONI ESTERNE IN LINGUA STRANIERA: 

Viene presentato un progetto che propone agli studenti motivati i corsi di preparazione e le iscrizioni agli esami in lingua francese e inglese; tali esami, riconosciuti nel mondo del lavoro e all’università, sono legati al mondo professionale e rispecchiano le competenze che gli studenti acquisiscono in ambito curricolare (DELF 1 / DELF 2  per francese, PET/ FCE/CAE per inglese, ma anche DFP B1, DFP B2 –francese- – affaires BEC Preliminary -inglese business). Vengono effettuati corsi di preparazione agli esami, tenuti da docenti interni e/o madrelingua per far acquisire agli studenti familiarità con la tipologia dei vari test.

La tassa d’esame è a carico delle famiglie; il costo del corso dipende dai finanziamenti concessi all’Istituto.

  1. PROGETTO MADRELINGUA 

Per il biennio del liceo è stato attivato un progetto, ad adesione volontaria, che prevede lezioni con un madrelingua inglese. Tali interventi sono articolati in circa 50 ore annue, per uno/due giorni alla settimana, alla quinta e/o alla sesta ora. Il costo è a carico delle famiglie, è legato al numero dei partecipanti ed è inferiore a 100 euro annui. 

Le famiglie del liceo possono infatti scegliere di integrare le materie curricolari con una delle seguenti discipline: inglese con un docente madrelingua, elementi di diritto o seconda lingua straniera. 

A partire dal prossimo anno, sarà attivato anche un progetto ad adesione volontaria, e a carico delle famiglie, per lo studio di una seconda lingua oltre all’inglese, comunitaria o extracomunitaria.

  1. PATENTE EUROPEA E PASSAPORTO INFORMATICO:

A partire da quest’anno, il nostro Istituto diventa anche un Ei-Center, ovvero un centro CERTIPASS riconosciuto per il rilascio delle certificazioni EiPass; essendo anche un centro per il rilascio delle certificazioni AICA, riusciamo a fornire un ventaglio di certificazioni adatte sia agli interni (studenti, docenti, personale ATA, ecc.) che agli esterni, ovvero a tutti coloro che hanno necessità di arricchire il proprio CV professionale. L’importanza delle certificazioni è richiesta da tutti gli enti e da tutte le aziende, in quanto dimostra che il candidato è in possesso delle competenze informatiche spendibili in concorsi, colloqui ed esami universitari. Le certificazioni informatiche, infatti, per tutti quei corsi di laurea che prevedono un solo esame di informatica di base, permettono agli studenti di aver già l’esame superato presentando la certificazione ottenuta. Inoltre, per i nostri studenti, rappresenta un valore aggiunto in consiglio di classe o per la commissione degli esami di stato. I corsi, di circa 20 ore, sono destinati a tutti gli alunni e sono relativi al conseguimento della certificazione informatica sui 7 moduli base (ECDL per AICA e EiPass 7 Moduli USER per CERTIPASS). Hanno come obiettivo quello di far acquisire agli studenti interessati (l’adesione è volontaria) le conoscenze e le abilità minime necessarie a sostenere e superare gli esami relativi ai moduli previsti per il conseguimento della certificazione informatica inerente ai 7 moduli richiesti dal mondo del lavoro e dalle università. Gli esami si tengono presso il nostro istituto periodicamente, a seconda delle richieste, in genere ogni due mesi, anche senza aver frequentato alcun corso. Il corso è  gratuito, mentre i costi da sostenere sono solo quelli inerenti l’acquisto della card e la partecipazione alle sessioni di esame. secondo gli accordi stipulati dal nostro istituto con AICA (per la certificazione ECDL, patente europea del computer) e con CERTIPASS (per la certificazione EIPASS, passaporto informatico europeo).

40. ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO?

 

La legge n.107/2015 prevede per le classi del triennio 400 ore di alternanza scuola-lavoro per l’indirizzo professionale e  per l’ITE e 200 ore per i licei.

 
Allegati:
Scarica questo file (Presentazione aggiornata MEDIE (office 2010)-1.pptx)Presentazione ISIS[Presentazione Generale del nostro Istituto]7592 kB

Albo on line

Bandi e Gare

Amministrazione Trasparente

amministrazione trasparente

EduScopio

Quali Istituti tecnici e professionali preparano meglio per il lavoro dopo il diploma?
Tra gli istituti della nostra provincia a indirizzo tecnico economico l'Einaudi è al terzo posto per coerenza tra studi fatti e lavoro trovato, con la percentuale del 71 % di diplomati. 
[Leggi di più]

La buona scuola

Vai al portale 

www.labuonascuola.gov.it

Link utili

 

 

 

Open Stage

 

Perche' scegliere il nostro istituto? Domande e Risposte

PON 2014 - 2020

Seguici su Facebook

Istruzione e Formazione Tecnica Superiore

L'ISIS EINAUDI ARRIVA SUI SOCIAL!

   


 

Progetto Ester

Alternanza Scuola Lavoro
Soggiorni Linguistici all’Estero

Annuario a.s. 2016 - 2017

Statistiche

Visite agli articoli
1093233

Dove siamo

Scansiona il QR Code

 

Vai all'inizio della pagina